Case insolite di diverse tribù africane: sarai sorpreso da queste straordinarie abitazioni

Gentilezza

Nel nostro mondo moderno, ci sono popoli che la civiltà non ha ancora toccato.

Queste tribù selvagge vivono come facevano centinaia di anni fa. Ad esempio, in Africa ci sono case insolite fatte di materiali che non considereremmo nemmeno per costruire.

Oggi vi presentiamo una piccola selezione di case abitate da rappresentanti di diverse tribù africane.

Berberi. Queste persone costruiscono case da centinaia di anni, scavando nicchie nelle rocce. Ascolta, non è male affatto.

Questo calcare consente alle persone di costruire case a più piani. A proposito, nella frescura di una casa del genere farà fresco e la temperatura sarà sempre la stessa.

Le camere sono collegate da lunghi tunnel, come se le strade fossero sotterranee. Anche i mobili di queste case sono in calcare, tagliati durante la costruzione dell’abitazione stessa.

Non ci sono carte da parati sui muri, ma ci sono ornamenti con vari animali mitici.

Maasai. Questa tribù conduce una vita nomade.

Con il loro bestiame si spostano da un posto all’altro in cerca di nuovi pascoli. Di solito hanno alloggi temporanei e mezzi improvvisati.

Le case dei Maasai sono fatte di lunghe travi di alberi e sottili rametti, e le crepe sono coperte di letame di vacca mescolato a sabbia ed erba.

Non ci sono finestre in queste abitazioni, poiché le persone vi soggiornano solo di notte e durante il giorno svolgono le loro attività quotidiane per strada.

Morsi. La loro occupazione principale è l’allevamento e l’agricoltura, quindi le loro case assomigliano a questa.

Con l’aiuto di tronchi spessi, costruiscono una struttura, poi la coprono con steli di riso essiccati ed erba, che assomiglia a covoni, con una piccola apertura: l’ingresso.

Le case di questa tribù sono fatte di steli spessi legati con viti e foglie di palma vengono utilizzate come copertura. Le persone portano queste case con loro, poiché sono principalmente occupate nella raccolta.

Tribù Musgum. Questa tribù si estende negli Stati del Ciad e del Camerun. Poiché è principalmente una zona umida, non ci sono molti materiali da costruzione.

Pertanto, le persone utilizzano sabbia, argilla e varie terre paludose. Queste case assumono forme molto insolite, ma allo stesso tempo si integrano molto armoniosamente nel paesaggio locale.

La superficie della casa, chiamata musgum-tolek, è inevitabilmente costellata di nervature.

Ciò ha un proprio significato: la pioggia, che scorre su argilla essiccata, non lava i muri e c’è un buco in cima per la ventilazione.

Valuta l'articolo
Condividi Con Gli Amici
Aggiungi un commento